Smeraldo, cristallo di primavera

Smeraldo, Il cristallo di primavera

di Maria Grazia Torri

smeraldo

smeraldi

 

Ci sarebbe tantissimo da dire sulla cristalloterapia, ma una delle prime cose che mi viene chiesta, è  come scegliere il proprio cristallo ? Ricordiamoci che ogni pietra ha una sua personalità, e per capire se si avvicina alla vostra, è bene lo prendiate con la mano con cui non scrivete, a occhi chiusi, e ascoltatelo rimanendo in silenzio. Prestate attenzione alle sensazioni che vi regala, ricordate che il rapporto fra qualsiasi persona e il cristallo è strettamente individuale.

Una volta trovato il vostro cristallo tenetelo vicino a voi, per circa 30 giorni, dopo averlo purificato con il metodo che più vi confà: la luce del sole, il sale, l’acqua, la drusa di ametista, sotto terra. Ricaricatelo alla luce dell’alba e del tramonto, quindi, programmatelo con una buona visualizzazione e il cristallo sarà pronto ad affiancarvi nel vostro quotidiano.

 

La pietra della primavera, è lo smeraldo (collegato al chakra del cuore il 4°), emblema della vita che nasce, dell’amore, del benessere. Utilissimo in questo periodo dell’anno, lo smeraldo è un ottimo stimolante del fegato, e dell’attività linfatica, ha azione disintossicante, purifica reni e cistifellea, e aiuta il sistema immunitario, oltre a migliorare la vista, rafforzare il cuore, e la memoria. Agevola il superamento di momenti difficili, genera armonia,ottimismo, rende estroversi, incoraggia la crescita interiore, il desiderio di pace, favorisce l’amicizia e consolida l’amore di coppia, oltre a mantenerci giovani d’animo.

Questo cristallo può essere portato con sé adagiato sul corpo o usato a scopo meditativo.



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail