Diari di bordo per passione: Faccia a faccia con Valentina e Fabio

Un progetto culturale galleggiante: ecco la barca a vela che non ti aspetti.

Diari di bordo. “Una nuova idea di vacanza”. “Un nido di crescita personale sull’acqua”. “Iniziativa fantastica perché è una vera delizia per corpo mente e anima”. Parola dei follower.

Diari di bordo è protagonista di un modo nuovo di dire mare e ferie. Innanzitutto, perché le sue vacanze in barca a vela non sono snob. Poi perché il suo zenzero e le veleggiate a ridosso della costa hanno risolto gran parte dei patemi di tanti sul mal di mare. In ultimo (ma non ultimo ovviamente) per le caratteristiche innovative delle proposte: un profilo OLIS (benessere a bordo con massaggi e meditazioni), un profilo COACH (coaching a bordo per le aziende) e un profilo FUN di divertimento puro per tutti, dove l’anima della vacanza a vela è ancora protagonista, insieme alla voglia di gioco e di esplorare bei posti da angolazioni e prospettive differenti da quelle del turismo classico.

“Siamo una coppia che si è rimessa in gioco rivoluzionando la propria vita – raccontano a Dario Nencini Valentina e Fabio, ideatori della nuova formula di vacanzaDa tempo accarezzavamo l’idea di un’esistenza più in sintonia con la natura e abbiamo messo in campo tutte le nostre risorse, integrandole, per crearci nuove opportunità lavorative basate su ciò che amiamo. Diari di bordo è una sorta di ‘figlio spirituale’: ha il cromosoma Y di Fabio (la navigazione) e il cromosoma X di Valentina (il benessere). E’ nato per dare l’occasione a tutti di godere, anche solo per una settimana, di questa vita che andrebbe spesa ridendo, riempiendosi gli occhi di colori, vicino al fragore del mare”.

Un’esperienza unica che riempie occhi e cuore con tutto il divertimento di una pausa estiva e, in più, il relax di trattamenti benessere a bordo. E non solo. Il programma delle loro vacanze olistiche in barca a vela prevede un’offerta di undici settimane a tema tra cui scegliere. C’è solo l’imbarazzo della scelta: si comincia il 6 Giugno con una settimana Wellness di remise en forme personalizzata a cura di Manila Zampedri, si prosegue con il corso sulla felicità nelle relazioni di Ombretta Pardini e poi, il 20 Giugno un seminario a bordo con le Rune di Fabio Cova. Luglio si apre con una settimana di Yoga per tutti condotta da Marianela Vega e poi alla scoperta delle campane armoniche tibetane con Guido Andreoli, un seminario sui Talenti (a bordo di una nuova visione di te) e, nel mezzo di Agosto in Corsica, due settimane col poeta Rumi in cui Giuliana Colella svela come dialogare con l’Universo, tra attrazione e abbondanza.  L’intensa stagione di proposte si chiude a Settembre con la settimana di gong, suono armonico e musicoterapia condotta da Andrea Tosi utilizzando strumenti ancestrali e un’altra di rebirthing, consapevolezza e risveglio che Filippo Falzoni Gallerani propone come una vera e propria esperienza spirituale.

“Diari di Bordo nasce andando a vela – spiega nell’intervista Fabio, che prima di avere il coraggio del cambiamento faceva l’impresario edile – Dopo aver collezionato una serie di vacanze in mare con diversi skipper ci siamo accorti che noi volevamo un altro tipo di vacanza. L’abbiamo inventato e ora lo proponiamo”.

Diari di bordo: dove vanno e chi può venire? Tutti, senza alcuna eccezione. Si parte dalla Toscana e si va in giro per isole del Mediterraneo, che ha tanta bellezza da godere. Ci sono itinerari più morbidi e dedicati al relax, ai corsi e alle meditazioni;  altri itinerari che puntano sulle emozioni delle veleggiate e altri ancora che mettono al centro la navigazione e alla prova cuore e tempra dell’equipaggio.

Diari di Bordo, prendendo spunto dall’antica regola nautica di documentare tutti gli eventi importanti avvenuti in navigazione, propone una variante più leggera e divertente, un diario da scrivere tutti insieme: battute, tormentoni, momenti e parole da ricordare, che prima di rimettere piede a terra saranno diventati un foto-racconto d’autore grazie alla penna dell’autrice di bordo, Valentina.

Restando in tema olistico rubiamo i versi al famoso poeta persiano Rumi, tante volte citato nelle meditazioni di Deepak Chopra: “…gettate via la stanchezza e lasciate che (Diari di bordo) vi mostri una piccola goccia della bellezza che non ha parole”.

Come si dice in barca: buon vento e che non ci manchi mai (ognuno sa cosa).

Per saperne di più:

Fb: https://www.facebook.com/diaridibordo.vela

Tutti i corsi: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1381300028863142.1073741832.1375555799437565&type=1



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *