Effetto Karma P5 Marina Diwan “Gli angeli e la luce della riconoscenza”

Marina Diwan e il suo progetto per riconoscere il senso delle esperienze nell’ordine del piano divino.

Marina Diwan, counselor olistica e master Reiki, è la protagonista di questa puntata di Effetto Karma, programma ideato e condotto da Valentina Guzzardo, giornalista professionista promotrice di benessere, ‘bellessere’ e consapevolezza con iniziative tra terra e mare firmate Diari di Bordo.

Marina Diwan, autrice del libro ‘Siamo tutti angeli’ e giornalista, parla del suo progetto per il 2015 che ha chiamato “La luce della riconoscenza” e che porta avanti anche attraverso l’omonima pagina facebook, utile alle persone che vi si avvicinano per  riconoscere che ciascuna delle esperienze vissute, anche la più dolorosa, ha un profondo senso in relazione al piano divino e una grande importanza rispetto a ciò di cui l’anima ha scelto di fare esperienza.

Marina Diwan, nell’intervista di Valentina Guzzardo, racconta che chi cerca la felicità incontra gli angeli e spiega come imparare a evocarli e comunicare con loro. “Basta avere il cuore puro e pieno di fiducia”, dice. “E’ questo che ci sintonizza con la loro frequenza vibrazionale”.

Marina Diwan intervistata da Valentina Guzzardo parla degli incontri con le creature di luce che condividono con noi la nostra vera identità, ci invitano a ricordare chi siamo e ci accompagnano sulla via per tornare a casa.

“C’è un angelo in te che chiede di essere risvegliato: cercalo e trovalo”, è l’invito di Marina Diwan, che aiuta a farlo anche con corsi e seminari del ciclo ‘Liberi di…liberi da..”, connesso al progetto ‘La luce della riconoscenza”.

Per saperne di più:

http://www.respiroedenergia.it/#/Homepage 

https://www.facebook.com/lalucedellariconoscenza?fref=ts

http://www.siamotuttiangeli.net

 

 

Testo a cura di Valentina Guzzardo



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.